Facebook Twitter Google+
Santo del giorno: 26 Novembre - Sant'Umile da Bisignano

ANTEPRIMA "SEGNO"

Sul SEGNO n. 317 di novembre 2014 il nostro Direttore nel suo editoriale riflette sul rapporto Islam - Medjugorje:

 Medjugorje e l'Islam
di Piero Mantero

Come avrete notato da alcuni numeri, senza tanti clamori, senza arrogarci discendenze ereditarie cultural-spirituali e, soprattutto rifuggendo la speculazione che non rende un buon servizio alla realtà oggettiva di Medjugorje, stiamo tornando alle origini di un evento mariano che ha fatto parlare di sé su scala mondiale, nonostante non vi sia mai stato un pronunciamento favorevole da parte della Chiesa; ci riferiamo al caso Medjugorje ovviamente. Attraverso l'intervista al vecchio amico Luigi Farina prepariamo il terreno all'analisi storica del messaggio. La dimensione pastorale è di pertinenza della Chiesa e pertanto non intendiamo sostituirci ad Essa.

Prima di tutto bisogna valutare il luogo in sé; Medjugorje, che significa tra i monti, si trova nella Bosnja Hercegovina, una terra dove le due grandi religioni, la cristiana e la mussulmana, hanno convissuto, non sempre pacificamente, nel corso degli ultimi secoli. Dunque, terra di martiri (basti ricordare lo sterminio di Siroky Brijeg), a pochi chilometri dal Monte della Croce (e dalla collina delle apparizioni o Podbrdo), simbolo del martirio per eccellenza, quello dell'Uomo Dio, in quel caso per mano degli ebrei, l'altra religione monoteista sviluppatasi nella culla delle religioni, ossia il martoriatissimo oggi Medio Oriente...

Il messaggio principale della Gospa, la Madonna in croato, al gruppo dei sei veggenti (6, numero radice del 666, che richiama la venuta dell'anticristo... dunque si tratta di apparizioni non soltanto pastorali, ma anche profetiche...) riguarda la pace!

Di lì a poco una guerra balcanica porterà nuovi genocidi...Ma, è oggi, che comprendiamo meglio la portata del messaggio profetico, suffragato dal comportamento bestiale e quindi diabolico dell'estremismo fanatico islamico. Già noi molti anni fa nel libro Gesù e Maometto, mettemmo in evidenza le differenze storiche inconciliabili. Le tanto bistrattate crociate furono per l'occidente il baluardo della sua sicurezza, oggi venuta meno anche tramite una invasione silenziosa, che il buon padre Marco d'Aviano non avrebbe di certo benedetta! 

Continua...

Da non perdere le ultime novità su Placanica, lo Scoglio ed il mistico fratel Cosimo, modello di obbedienza e di collaborazione fattiva con la Chiesa e l'incredibile intervista fatta a Pedro Regis il veggente di Anguera (Brasile) che vede la Madonna e ha ricevuto numerosi messaggi profetici di cui già molti realizzati.

 Inoltre per ricordare i nostri morti in questo mese di novembre tutto quello che dovete sapere sulla nascita del dogma del Purgatorio e tanto altro ancora.

 Dentro la rivista SEGNO l’inserto mensile dedicato ai messaggi recenti più importanti trasmessi da vari veggenti di tutto il mondo. Ne volete fare a meno? O preferite conoscere cosa essi dicono?

Lo sforzo attuale è di migliorare ancora di più; molto dipenderà dalla volontà divina e dal vostro concorso. SEGNO è la rivista delle persone di buona volontà, un dono del Cielo per il nostro tempo tribolato, un segno appunto di speranza, luce e conforto.

 Grazie a tutti!

Logo Edizioni Segno

EDIZIONI SEGNO - Via E. Fermi, 80/1 - Fraz. Feletto Umberto - 33010 - Tavagnacco (UD) Tel. 0432 575179 - Fax 0432 688729 - P.IVA 02485510305

Copyright © 2014 - Tutti i diritti sono riservati - Web design by nicolagiornetta.com

Condizioni di vendita - Informativa sulla privacy